Comunicati,  News - Secondo gli Altri

FINANZIARIA, EMENDAMENTO “ANTI-HACKER”. DERIU (PD): “SERVE UNA STRATEGIA PER GARANTIRE LA CYBERSICUREZZA REGIONALE”

Una spesa di 1 milione e 500 mila euro per l’individuazione di adeguate strutture specializzate che garantiscano la cybersicurezza regionale e per l’elaborazione di un programma di alta formazione sulle competenze digitali. È quanto prevede l’emendamento alla legge di bilancio per il 2023, presentato in queste ore da Roberto Deriu, consigliere regionale del Partito Democratico.

“Investire concretamente nella cybersicurezza significa garantire un futuro migliore alla nostra isola – spiega Deriu –. Episodi come quelli accaduti nei giorni scorsi, che sono soltanto la punta di un grande iceberg, come certificano i 60mila attacchi informatici che colpiscono ogni mese la Sardegna, devono rappresentare un impulso per affrontare e risolvere il problema alla radice”.

Un tema sul quale lo stesso consigliere dem si batte da tempo, avendo presentato un ordine del giorno, approvato dal Consiglio regionale isolano il 24 febbraio 2022, al quale però la Giunta regionale non ha dato seguito.

“Lo dico da tempo: è fondamentale assicurare da subito un rilancio competitivo della nostra regione in ambito digitale – prosegue l’esponente del PD –, un rilancio che passa necessariamente per l’efficientamento della messa in sicurezza della pubblica amministrazione regionale e nello stesso tempo offre opportunità di sviluppo e crescita per l’intera comunità sarda”.

“Ecco perché – conclude Roberto Deriu – per la Regione deve essere una priorità affrontare concretamente la tematica sulla cybersicurezza, per cui la Sardegna ha bisogno di soluzioni urgenti di strategie mirate, da affrontare già con questa finanziaria”.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.