Comunicati,  News - Secondo gli Altri

LODÈ, LA SCUOLA MATERNA VERSO LA CHIUSURA. DERIU (PD): “SCELTA GRAVE E IN EVIDENTE CONTRASTO CON LE POLITICHE DEL CONSIGLIO REGIONALE”

“Chiudere la scuola materna di Lodè sarebbe una scelta grave e in palese contrasto con le disposizioni e le politiche in materia di lotta allo spopolamento appena approvate dal Consiglio regionale”. È questo il pensiero di Roberto Deriu, consigliere regionale del Partito Democratico e primo firmatario di una interrogazione (sottoscritta da tutto il gruppo dem) in merito alla prossima chiusura della sezione della scuola materna di Lodè.

Concluso l’anno scolastico in corso, infatti, la struttura difficilmente riaprirà i battenti. Troppo pochi i 5 bambini iscritti, almeno secondo l’Ufficio scolastico provinciale di Nuoro, che ha informato l’Istituto comprensivo statale “Eleonora d’Arborea” di Torpè – per ora soltanto in via informale – che nel prossimo anno scolastico non sarà attivata la sezione della scuola materna del comune baroniese.

“Non sono assolutamente d’accordo con questa decisione, da nessun punto di vista – spiega Deriu –. Chiudere una scuola in un paese così isolato vuol dire togliere un presidio educativo e istituzionale fondamentale per la crescita dei bambini e lo sviluppo del territorio, nonché andare contro ogni indicazione europea dove si auspica invece l’aumento di strutture scolastiche”. Ma non solo: “Le scuole limitrofe nelle quali si dovrebbero trasferire gli iscritti risultano molto lontane. Una situazione che creerebbe evidenti difficoltà ai bambini, già provati dalle restrizioni anti Covid degli ultimi due anni”.

“Ma l’aspetto che più mi sorprende – aggiunge l’esponente del PD – è che la scelta dell’Ufficio scolastico provinciale di Nuoro di chiudere la materna di Lodè è in palese contrasto con l’indirizzo politico del Consiglio e dalla Giunta regionali, che hanno più volte manifestato l’intenzione di lottare contro lo spopolamento delle zone interne, come conferma anche la Legge di stabilità 2022, approvata lo scorso 9 marzo, che prevede disposizioni in materia di contrasto allo spopolamento, al fine di sostenere lo sviluppo dei piccoli comuni della Sardegna”.

Motivo per cui, il gruppo dem interroga il Presidente della Regione e la Giunta regionale per sapere: “In che modo e in quanto tempo intendano intervenire sulla questione per scongiurare la chiusura della scuola materna di Lodè, avvalorando le disposizioni e le politiche contro lo spopolamento appena approvate”.

“Il mio auspicio – conclude Roberto Deriu – è che si garantisca la continuità di un servizio essenziale per Lodè, proprio mentre le nascite presso lo stesso comune sono in forte aumento negli ultimi anni, passando dalle tre del 2018 alle dieci del 2021. Sarebbe assurdo fare un passo indietro proprio in questo momento”.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.