Comunicati,  News - Secondo gli Altri

EMERGENZA SANITÀ NUORESE, DERIU (PD): “SE LA GIUNTA REGIONALE VUOLE SMANTELLARE GLI OSPEDALI DI NUORO E SORGONO, CHE LO DICA CHIARAMENTE”

“Se il Presidente Solinas e l’assessore Nieddu vogliono smantellare l’ospedale San Francesco di Nuoro e l’ospedale San Camillo di Sorgono, presidi sanitari di riferimento per tutti i cittadini della provincia, che lo dicano in maniera esplicita. Noi non siamo d’accordo e ci batteremo per salvare ciò che resta della sanità nuorese”. Lo afferma, attraverso un comunicato, Roberto Deriu, consigliere regionale del Partito Democratico e primo firmatario di un’interrogazione (sottoscritta da tutti i consiglieri dem) rivolta alla Giunta regionale in merito alla grave situazione della sanità territoriale e dell’intero sistema dei servizi per la salute nell’intera provincia.

“Da troppo tempo il San Francesco e il San Camillo si trovano in un grave stato di emergenza, con numerosi reparti chiusi e disservizi, fino alla sospensione delle attività di emergenza urgenza – spiega Deriu, che sul tema ha già sollecitato in diverse occasioni la Regione –. Una situazione che genera numerosi problemi ai cittadini, ai quali viene di fatto limitato il diritto alla salute, compromettendo l’accesso alle cure e provocando innumerevoli conseguenze, spesso fatali”.

“Io e i colleghi del Gruppo del Partito Democratico – prosegue l’esponente dem – abbiamo a lungo segnalato, e continueremo a farlo, la situazione in cui versa la sanitaria nuorese, ma allo stato attuale non risulta alcun tentativo di soluzione delle numerose criticità”. Un silenzio, quello della Giunta regionale, che ha spinto i consiglieri del PD a presentare un’interrogazione per sapere “se rientra nelle intenzioni del Presidente della Regione e dell’Assessore alla sanità, lo smantellamento dell’ospedale San Francesco di Nuoro e dell’ospedale San Camillo di Sorgono”.

“Su questo tema continueremo la nostra battaglia – conclude Roberto Deriu –, perché è in ballo il futuro della sanità nuorese e il sacrosanto diritto alla salute dei cittadini”.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.